Museum opening hours: Lunedì chiuso

Vicolo Pierluigi, 3

Palestrina (Roma)

UNA SERATA MAGNIFICA. TUTTI INSIEME NEL NOME DI PIERLUIGI

Nel corso della serata del 7 Novembre 2015 si è svolto l’importante appuntamento organizzato dalla Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina. Una lunga serata che ha visto la presenza di centinaia di persone. Durante la prima fase, nella veste di uditori della presentazione del romanzo “All’Ombra della Cattedrale” dell’ungherese György Láng, e, a seguire, dal progetto “Turismo Polifonico”, che ha anticipato la seconda parte della serata, con la piacevole cena conviviale.

Tutto d’un fiato. La presentazione del libro è stata un’occasione straordinaria per portare all’attenzione del pubblico del territorio l’ultima perla delle edizioni della Fondazione. La pubblicazione di un romanzo, che racconta la storia d’infanzia del Palestrina, attraverso lo sguardo di uno scrittore ungherese di grande fama, quel Láng largamente conosciuto come romanziere di grande estro (sua la più nota biografia romanzata del grande Bach), che si spinse nella fatica di raccontare la storia del principe della musica, riuscendo nell’intento solo in parte, a causa della morte improvvisa. Tutto questo grazie all’incomparabile prezioso lavoro di Jonas Herczog, vicedirettore artistico della Fondazione, che ha scovato il manoscritto in un cassetto in Ungheria, riportandolo alla luce e sottraendolo dall’oblio.

A cascata i commenti dell’arch. Busca, vicepresidente della Fondazione, della prof.ssa Campa e del prof. Rostirolla, hanno impreziosito l’analisi del volume, con il contributo dell’Assessore alle Politiche Culturali della città di Palestrina Valentina Innocenti. Un’occasione, quella di questa iniziativa editoriale, fortemente voluta dal Presidente della Fondazione Marco Angelini, che ha presieduto preziosamente i lavori e l’intera serata, in sinergia con il Segretario Generale della prestigiosa istituzione, Giuseppe Farina, altro artefice della felice realizzazione di questa impresa, che ha visto la Fondazione raccogliere nel Ristorante Baficchio a Palestrina circa trecento persone durante l’intero arco della serata.

In questo sforzo l’iniziativa ha avuto grande successo, grazie alla strettissima collaborazione instaurata nelle fasi preparatorie della manifestazione con le tre corali di Palestrina e Carchitti (Città del Palestrina, Praenestinae Voces, San Francesco Saverio di Carchitti) e le stesse Pro Loco della città. Una sinergia importante che si sviluppa proficuamente anche nelle battute iniziali del progetto Turismo Polifonico, progetto presentato nella seconda parte della preview da Stefano Oronzo e Andrea Fiasco, i cui contenuti sono stati delineati nelle loro linee guida al pubblico interessato in sala. Un’alta scuola di studi sulla polifonia, un grande festival internazionale, una valorizzazione di un sistema integrato di promozione turistica legata a questi due grandi eventi/obiettivi, nell’ottica di un finanziamento europeo e in stretta collaborazione e con il coinvolgimento di un territorio allargato, quello prenestino, su cui il progetto deve avere una ricaduta. Parliamo dei comuni di Castel San Pietro Romano, Cave, Colleferro, Genazzano, Valmontone e Zagarolo.

A condire questa serata il saluto del Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, l’Onorevole Daniele Leodori, e il contributo dell’Amministrazione Comunale prenestina, capitanata dal Sindaco Adolfo De Angelis e dal vice Manuel Magliocchetti. Tutto questo senza dimenticare e omaggiare gli sforzi della Banca di Credito Cooperativo di Palestrina e degli sponsor privati (Itop s.p.a.), che hanno sostenuto le spese di pubblicazione del volume.

Poi la cena, tutti insieme, a celebrare con il banchetto la figura di Giovanni Pierluigi, che intorno a sé, a distanza di mezzo millennio, continua a scaldare i cuori e l’intelletto dei prenestini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *